Ultima modifica: 17 Aprile 2020

Regolamento del consiglio comunale dei ragazzi e del baby sindaco

Please wait...

Approvato con la deliberazione del Consiglio Comunale n° 61 del 23 dicembre 2019

Articolo 1
Istituzione Consiglio Comunale dei Ragazzi

L’Amministrazione comunale conscia dell’importanza che la formazione civica ha per le ragazze e i ragazzi e con l’intenzione di voler favorire una crescita degli stessi che gli permetta di sviluppare una consapevolezza di quelli che sono diritti e doveri legati all’istituzione comunale e verso il resto della cittadinanza e della comunità, dichiara istituito il “Consiglio Comunale dei Ragazzi”.

Articolo 2
Competenze generali del Consiglio

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi ha funzioni propositive e consultive, da svolgere tramite pareri o richieste informative nei confronti degli organi comunali, sulle tematiche e le criticità che riguardano l’attività amministrativa del Comune e/o sulle esigenze ed istanze che provengono dal mondo dei giovani.

Articolo 3
Disciplina del Consiglio

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo: la sua organizzazione e le modalità di elezione sono disciplinate dal presente Regolamento.

Articolo 4
Funzionamento del Consiglio

Le decisioni prese dal Consiglio Comunale dei Ragazzi, sotto forma di proposte o pareri, saranno sottoposte ad un impiegato comunale che li verbalizzerà e li proporrà all’Amministrazione Comunale, la quale nel minor tempo possibile formulerà una risposta circa il problema o l’istanza espressi.

Articolo 5
Poteri del Consiglio

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi potrà proporre al Sindaco di inserire all’ordine del giorno del Consiglio comunale del Comune un preciso argomento per la relativa discussione.

Articolo 6
Eleggibilità

Possono essere eletti alla carica di consiglieri del Consiglio Comunale dei Ragazzi gli alunni che, residenti nel comune di Sala Consilina, frequentano l’ultima classe della Scuola Primaria o la Scuola secondaria di primo grado presenti nel territorio comunale.
I ragazzi dovranno essere previamente autorizzati alla candidatura dai loro genitori.

Articolo 7
Corpo elettorale

Come evincibile dal precedente articolo 6, costituisce il corpo elettorale e, quindi, la platea che avrà il diritto di scegliere i membri del Consiglio Comunale dei Ragazzi, gli alunni che, residenti nel comune di Sala Consilina, frequentano l’ultima classe della Scuola Primaria o la Scuola secondaria di primo grado presenti nel territorio comunale.

Articolo 8
Costituzione del Consiglio

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi si compone di 10 membri (9 consiglieri più il Sindaco) così suddivisi: 3 consiglieri eletti dagli alunni dell’ultima classe della Scuola primaria e 7 Consiglieri eletti tra gli alunni della Scuola secondaria di primo grado, e dura in carica un anno.

Articolo 9
Elezioni del Presidente del Consiglio e del Baby Sindaco

Le modalità e i tempi con cui si dovranno svolgere le elezioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi e del Baby Sindaco sono:
a) entro il 30 novembre di ogni anno nelle scuole previste dagli articoli 6 e 7 del presente regolamento si svolgeranno le elezioni dei baby consiglieri;
b) entro il mese di dicembre successivo, su convocazione del Sindaco di Sala Consilina, i baby consiglieri eletti si riuniranno in via preliminare presso la sala consiliare del Municipio, per eleggere, ad alzata di mano, ed a maggioranza relativa, il Presidente del Consiglio dei Ragazzi. Qualora due o più ragazzi dovessero ottenere parità di voti si sceglierà il più grande anagraficamente;
c) il Sindaco di Sala Consilina, subito dopo l’elezione, proclama eletto il Presidente del Consiglio del Consiglio Comunale dei Ragazzi;
d) il Consiglio provvederà ad eleggere nella stessa seduta, sempre per alzata di mano ed a maggioranza relativa, un Vice Presidente che dovrà appartenere ad una scuola diversa da quella che ha espresso il Presidente; al Vice Presidente competono le stesse funzioni del Presidente in caso di sua assenza o impedimento;
e) successivamente il Consiglio provvederà ad eleggere il baby Sindaco secondo il seguente procedimento: in una prima votazione il baby Sindaco risulterà eletto col voto dei due terzi dei consiglieri presenti, ma se al primo turno non si dovesse raggiungere il risultato, si passerà ad una seconda votazione a maggioranza assoluta, ed infine, se anche questa votazione risultasse infruttuosa, si avrà una terza ed ultima votazione a maggioranza relativa.

Articolo 10
Il Presidente del Consiglio

Il Presidente del Consiglio Comunale dei Ragazzi avrà il compito di convocare il Consiglio, di presiedere e disciplinare le sedute del Consiglio.
Nel corso del mandato il Presidente provvederà alla sostituzione dei consiglieri dimissionari o che hanno cessato la frequenza scolastica, con il candidato che aveva ottenuto il maggior numero di voti dopo il candidato cessato.

Articolo 11
Il Baby Sindaco

Il baby Sindaco ha la rappresentanza ufficiale delle istanze del Consiglio Comunale dei Ragazzi.
Partecipa, senza potere di voto, alle sedute del Consiglio Comunale. Partecipa alle manifestazioni ufficiali in rappresentanza del Consiglio Comunale dei Ragazzi usando come distintivo sindacale la fascia tricolore sulla spalla sinistra.

Articolo 12
Sedute e convocazioni del Consiglio

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi si riunisce nell’aula consiliare nelle ore e nei giorni preventivamente concordati con il Presidente del Consiglio.
Le sedute del Consiglio Comunale dei Ragazzi sono pubbliche. La seduta è valida con la partecipazione di almeno la metà più uno dei componenti. Qualora non si raggiungesse il numero legale la seduta viene rinviata di 30 minuti, trascorsi i quali la seduta potrà tenersi validamente con la presenza di almeno 1/3 dei componenti.
Le deliberazioni sono valide se adottate con i voti della metà più uno dei presenti.
La partecipazione dei ragazzi sarà totalmente gratuita.
Il Consiglio Comunale dei Ragazzi potrà approvare un Regolamento circa il funzionamento interno.

Articolo 13
Partecipazione elettorato

Le scuole disciplineranno, al proprio interno e in modo autonomo, le modalità per favorire il confronto tra “candidati ed elettori” nell’ambito del proprio “collegio”, attraverso “audizioni” o “dibattiti” nelle forme e sedi che si riterranno più compatibili con l’attività didattica.

Articolo 14
Modalità elezioni del Consiglio

Le elezioni si svolgono secondo i seguenti tempi e modalità:
1. presso l’istituto si costituirà un seggio elettorale;
2. per le scuole primarie i candidati di ogni plesso dovranno essere inseriti in un’unica lista. Per le scuole secondarie i candidati di ogni istituto dovranno essere inseriti in tre liste separate una per ogni livello di classi. Espletate le elezioni, i candidati votati confluiranno in una graduatoria unica per ciascuna delle due tipologie di Scuole (primaria e secondaria) e risulteranno eletti i candidati che in ciascuna delle due graduatorie avranno riportato il maggior numero di voti. A parità di voti risulterà eletto il più anziano di età.

Articolo 15
Commissione vigilanza sulle elezioni

Sarà costituita, a cura del Dirigente Scolastico di ogni plesso una Commissione mista di vigilanza sulla regolarità delle procedure elettorali, composta oltre che dal Dirigente Scolastico o suo delegato, anche da due insegnanti e due rappresentanti degli studenti non candidati. Tale commissione provvederà a nominare, tra gli alunni, il seggio elettorale, composto da quattro scrutatori ed un presidente, nominato tra gli insegnanti. Tale commissione avrà anche il compito di decidere a maggioranza su eventuali ricorsi inerenti le procedure elettorali che dovranno essere presentati al Dirigente Scolastico del Plesso entro 24 ore dal fatto per il quale si intende ricorrere e decisi entro le 24 ore successive.

Articolo 16
Materie di competenza del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi ha il compito di collaborare con il Consiglio Comunale in via consultiva nelle seguenti materie:
– ambiente;
– sport;
– tempo libero;
– giochi;
– rapporti con l’associazionismo;
– cultura e spettacolo;
– pubblica istruzione;
– assistenza ai giovani e agli anziani;
– rapporti con Enti ultranazionali a tutela dell’infanzia.

Articolo 17
Risorse finanziarie

La Giunta Comunale può individuare, se le condizioni finanziare lo permettono, un budget in denaro da assegnare al Consiglio Comunale dei Ragazzi per lo svolgimento delle proprie attività.
Per la gestione di tale budget il Consiglio Comunale dei Ragazzi si avvale della collaborazione degli uffici comunali competenti.
Non sono previsti gettoni di presenza o rimborsi vari per la partecipazione alle sedute del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Articolo 18
Modifiche al Regolamento

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi può proporre al Consiglio Comunale di Sala Consilina eventuali modifiche ed integrazioni del presente regolamento ove ne ravvisi l’opportunità.

Articolo 19
Norma transitoria

Le prime elezioni dei consiglieri del Consiglio Comunale dei Ragazzi si svolgeranno, d’intesa con i Dirigenti scolastici, entro il mese di febbraio 2020 ed il Consiglio avrà durata sino a novembre 2020.

Articolo 20
Entrata in vigore

A norma dell’art. 10, comma 4, dello Statuto Comunale il presente Regolamento, entra in vigore il quindicesimo giorno successivo alla sua pubblicazione all’Albo Pretorio on-line del Comune.

Print Friendly, PDF & Email